TUIfly.com

Ultimo aggiornamento: 9/2/2014

CST Air Europa

Condizioni Speciali di Trasporto

Condizioni Speciali di Trasporto della TUIfly Vermarktungs GmbH (di seguito denominata TUIfly.com) in veste di vettore aereo contrattuale per il trasporto con Air Europa in veste di vettore aereo esecutore (di seguito denominate CST Air Europa)

1. Campo di applicazione

1.1
Le presenti Condizioni Speciali di Trasporto vengono applicate a tutti i voli e a qualsivoglia altro servizio per i quali venga stipulato un contratto con TUIfly.com sulla base delle Condizioni Generali di Trasporto di TUIfly.com e che vengano eseguiti/erogati da Air Europa (di seguito denominata “Air Europa” oppure “AEA”).

1.2
TUIfly.com è sia vettore aereo contrattuale ai sensi delle disposizioni in materia di trasporto aereo, sia partner contrattuale del passeggero. TUIfly.com lascia che il trasporto aereo spettante al passeggero venga eseguito da Air Europa. Air Europa è vettore aereo esecutore ai sensi delle disposizioni in materia di trasporto aereo.

1.3
A integrazione delle presenti CST Air Europa valgono le CGT di TUIfly.com.
In caso di contraddizioni tra le presenti CST Air Europa e le CGT, hanno priorità queste ultime.

2. Contatti di TUIfly.com e Air Europa

2.1
TUIfly.com è reperibile al seguente indirizzo:

TUIfly Vermarktungs GmbH
Karl-Wiechert-Allee 23
30625 Hannover
Germania

2.2
Air Europa è reperibile al seguente indirizzo:

Air Europa Líneas Aéreas

S.A.U. Centro Empresarial Globalia

Apdo. Correos-132

07620 Llucmajor – Baleari

Spagna

3. Trasporto di gestanti

A partire dalla 32a settimana di gravidanza, se la durata della stessa non è precisamente nota o se si verificano complicazioni, è necessario esibire un certificato medico.
Il certificato in questione deve essere stato emesso al più tardi 7 giorni prima del volo.
Si sconsiglia di effettuare voli 7 giorni prima e dopo la nascita. Allo stesso modo, si scoraggiano i viaggi con neonati al seguito che non abbiano più di 7 giorni di età.

4. Trasporto di passeggeri con limitazioni fisiche

Ogni passeggero che necessiti l’aiuto di terze persone per raggiungere rapidamente un’uscita di sicurezza in caso di evacuazione viene considerato diversamente abile. Rientrano in questa categoria anche i passeggeri con serie difficoltà di udito o di comprensione delle indicazioni d’emergenza.

Tali passeggeri possono essere suddivisi in due categorie:

- Passeggeri in grado di camminare: persone che si siedono e si alzano e che sono in grado di muoversi all’interno dell’aeromobile senza o con poco aiuto, p.es. individui sordi, ciechi o mentalmente ritardati.

- Passeggeri non in grado di camminare: persone che non si possono sedere, alzare o muovere all’interno dell’aeromobile senza il sostegno di terzi.

Accompagnamento di persone diversamente abili

I diversamente abili devono essere accompagnati quanto meno dalle seguenti persone:


Un adulto sopra i 18 anni per ciascun passeggero incapace di camminare (in casi gravi, in base agli standard definiti dal reparto per la sicurezza dei voli o dal pilota, è possibile che siano necessari 2 accompagnatori).

Un adulto sopra i 18 anni per ciascun passeggero diversamente abile in grado di muoversi da solo, anche se a fatica.

Un accompagnatore adulto sopra i 18 anni ogni 12 passeggeri diversamente abili capaci di camminare, ad eccezione di passeggeri non vedenti.

Un accompagnatore adulto ogni due passeggeri non vedenti.

Le persone non vedenti possono viaggiare da sole se accompagnate da un cane guida. Durante il volo, il cane resta con il passeggero nella cabina, anche se supera il peso massimo consentito di 8 chili. Durante il volo, il cane deve indossare una museruola ed essere provvisto della documentazione di vaccinazione completa.

Il numero totale di passeggeri diversamente abili accompagnati e non, sommato al numero di accompagnatori richiesti previsto dall’aviazione civile, non può superare il 10% della capacità complessiva dell’aeromobile.

L’autorizzazione al trasporto di gruppi di passeggeri diversamente abili viene rilasciata sempre via fax. A tale scopo, è necessario fornire il maggior numero possibile di dettagli sul gruppo, per esempio la tipologia di disabilità, il totale di accompagnatori, ecc.

Tipologia di servizi inerenti alle sedie a rotelle:

Sono a disposizione tre tipi diversi di servizi inerenti alle sedie a rotelle. Quando si prenota tale servizio, è obbligatorio differenziare e indicare con precisione il tipo di prestazione richiesto:

WCHR: (R indica rampa) per il tragitto dal check-in all’aeromobile e ritorno, il passeggero ha bisogno di una sedia a rotelle.

WCHS: (S indica gradini) il passeggero non può camminare per tratti prolungati, né tanto meno salire e scendere le scale che lo portano all’aeromobile. Tuttavia, una volta a bordo, è in grado di raggiungere autonomamente il suo posto a sedere.

WCHC: (C indica cabina) il passeggero è completamente immobile (paraplegico, ecc.) e deve essere portato dal check-in al suo posto a sedere sull’aeromobile.

(Quando si richiedono i servizi inerenti alle sedie a rotelle, è importante indicare con esattezza quale delle tre tipologie si vuole scegliere, al fine di approntare un sostegno consono per il passeggero interessato).

Passeggeri con mobilità limitata da seduti

A). Informazioni generali

Per motivi di sicurezza, al momento del rullaggio, del decollo, dell’atterraggio e in caso di turbolenze, i passeggeri che non viaggiano su una portantina devono stare in posizione eretta nel loro posto a sedere.

Attenzione: i sedili con schienale reclinabile fino ad un certo angolo possono essere messi a disposizione solo nella Business Class di determinati aeromobili.

I passeggeri con mobilità limitata che non sono in grado di stare seduti eretti senza aiuto e che non soddisfano gli standard di Air Europa per potersi sedere in grembo ad un adulto o poter usare una navicella per neonati possono avvalersi di determinati ausili. Tali ausili devono essere approntati e applicati dai passeggeri stessi e il loro utilizzo deve essere comunicato alla compagnia aerea.

B). Classificazione e omologazioni

Sui voli Air Europa sono ammessi i seguenti ausili, a condizione che il passeggero sottoscriva una dichiarazione di esonero della responsabilità e che gli ausili possano essere installati correttamente presso il posto a sedere del passeggero in questione all'interno del velivolo.

Cuscino. Alcuni passeggeri non riescono a stare seduti comodamente a causa di dolori cronici. C’è chi soffre di male al collo o alla schiena e chi, invece, presenta dolori al bacino, altresì noti come disfunzione della sinfisi pubica (SPD). Anche le persone con dolori al coccige hanno problemi a stare sedute.

In alcuni casi, un apposito cuscino può alleviare il disagio riducendo la pressione sull’osso ischiatico o aiutando coloro che presentano lesioni della colonna vertebrale, così come problemi artritici o ortopedici. Per questa ragione, sui voli Air Europa sono ammessi cuscini a ciambella o cuscini per sedie a rotelle, a condizione che siano compatibili con il sedile e che il passeggero sia in grado di allacciarsi la cintura di sicurezza.

Imbracatura Crelling. Questa imbracatura è stata sviluppata per sostenere e proteggere i passeggeri (bambini e adulti) con esigenze particolari. Non è una cintura di sicurezza e deve essere utilizzata in abbinamento alla cintura di sicurezza in dotazione nel velivolo.

Per garantire una seduta stabile, l’imbracatura funziona con una serie di cinghie che vengono tese sul retro del sedile (senza compromettere l’uso del tavolino apribile del passeggero seduto nella fila posteriore) e con una cintura a 5 punti.

Sostegno per corpo. Un dispositivo, a volte dotato di tecnologia sottovuoto, che si adatta al corpo e lo tiene nella posizione desiderata. Può essere impiegato ovunque e offre sostegno stabilizzando il tronco dell’intero corpo. Reagisce con flessibilità al contatto e può essere adattato facilmente al sedile passeggero. È provvisto di due aperture laterali attraverso le quali può essere inserita la cintura di sicurezza prima che il passeggero prenda posto. Sulla parte posteriore si trova un'area per un tubo con il quale aspirare l'aria dal sacchetto, che diventa poi rigido e coadiuva così il sostegno di tutto il corpo. Questa operazione può richiedere alcuni minuti, quindi è opportuno che tali passeggeri si imbarchino per tempo.

Sedia da viaggio. Un dispositivo dotato di poggiatesta, cintura regolabile e poggiapiedi. Consente ai passeggeri diversamente abili con un sostegno limitato del busto di viaggiare comodi. Nella forma assomiglia molto ad una navicella per neonati. È stata sviluppata per bambini (in genere di età compresa tra 3 e 11 anni, ma senza essere destinata esclusivamente a questa fascia d’età, compatibilmente con l'altezza e il peso), tenendo da conto esigenze particolari. La sedia da viaggio sta esattamente in un sedile tradizionale ed è equipaggiata con una cintura di ritenuta regolabile e con una cintura a 5 punti, che sostengono l’intero busto. Non trattandosi di una cintura di sicurezza, la sedia da viaggio deve essere utilizzata in combinazione con la cintura di sicurezza dell’aeromobile. È provvista di due aperture laterali attraverso le quali può essere inserita la cintura di sicurezza prima che il passeggero prenda posto.

5. Trasporto di bambini e neonati

Neonati

I neonati (bambini al di sotto dei 2 anni con riferimento al giorno del volo) non hanno diritto ad un posto a sedere. Tuttavia, hanno diritto alla stessa franchigia per bagagli prevista per i passeggeri adulti.

Oltre a ciò, è ammesso uno dei seguenti oggetti:

- un passeggino pieghevole oppure
- una navicella per neonati oppure
- un seggiolino per auto.

Questi oggetti possono essere introdotti nella cabina, a condizione che sia possibile stivarli nelle cappelliere o sotto il sedile anteriore. In caso contrario, devono essere imbarcati.

Bambini

• Bambini tra i 2 e i 12 anni.
• Hanno diritto ad un posto a sedere e al bagaglio.
• Non esistono limitazioni per il numero di bambini a bordo.
• Non devono viaggiare nei posti a sedere in corrispondenza delle uscite di sicurezza.

Minorenni senza accompagnatore

Air Europa offre due tipi di servizio di accompagnamento per passeggeri minorenni:

- il servizio UM, obbligatorio per passeggeri di età compresa tra i 5 e i 12 anni;
- il servizio YOUNG PEOPLE, per passeggeri di età compresa tra i 12 e 18 anni.

Per il servizio di accompagnamento UM, destinato ai bambini sotto i 12 anni, viene calcolato un supplemento di 20 € a tratta sui voli diretti, di 30 € a tratta sui voli diretti con destinazione Europa/Oriente/Africa/America e di 60 € se è previsto un volo di collegamento.

Il servizio di accompagnamento YOUNG PEOPLE è una prestazione opzionale che viene erogata solo su richiesta del passeggero o dei suoi parenti. Le tariffe per questo servizio corrispondono a quelle del servizio di accompagnamento UM.

Air Europa non trasporta minorenni al di sotto dei cinque anni senza accompagnatore. I minorenni sprovvisti di accompagnatore non vengono trasportati su voli che prevedono uno o più scali della durata di oltre 3 ore.

Sedili, cinture di sicurezza, imbracature e sistemi di ritenuta per bambini

A). Informazioni generali

Ai sensi della disposizione OPS 1.730(a)(3):

- I dispositivi di ritenuta per bambini (CRD) ovvero i sistemi di ritenuta per bambini (CRS) sono ammessi se dotati di una cintura di sicurezza anulare supplementare (“loop belt”) e se fabbricati con le stesse tecniche e con gli stessi materiali delle cinture di sicurezza omologate.

- Air Europa accetta sistemi di ritenuta per bambini adatti alla loro età su tutti i voli, a condizione che venga prenotato un posto a sedere per il bambino.

Prima di poter portare a bordo un sistema di ritenuta per bambini, è necessario essere in possesso di una conferma da parte di Air Europa.

Qualora vi siano posti liberi, è possibile portare a bordo un seggiolino anche senza averlo prenotato prima.

È necessario recare con sé le istruzioni per l’uso, affinché sia possibile controllare le relative omologazioni. Tuttavia, Air Europa non garantisce la sistemazione del sistema di ritenuta per bambini sul posto a sedere prenotato. Se il dispositivo non trova posto sul sedile ovvero se non può essere fissato a norma, viene riposto nel vano bagagli o nella stiva dell’aeromobile.

I sistemi di ritenuta possono essere utilizzati per neonati/bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 3 anni. I neonati al di sotto dei 6 mesi di età devono essere assicurati con un’estensione della cintura di sicurezza.

Il sistema di ritenuta e le relative cinghie devono essere progettati in modo tale che il bambino possa essere alloggiato o estratto con facilità e rapidità.

Né il sistema di ritenuta per bambini, né parti di esso devono presentare segni evidenti di usura o danni.

Attenzione: in casi eccezionali, i bambini sopra i 3 anni che non sono in grado di mantenere una posizione seduta eretta potranno avvalersi di un sistema di ritenuta. Tuttavia, il peso del bambino non deve in alcun caso superare il peso massimo consentito per il sistema di ritenuta.

B). Limitazioni

Sebbene l’ampiezza dei sedili in un aeromobile vari, è difficile che un sistema di ritenuta più largo di 40 cm / 16 pollici (distanza tra i braccioli) ci stia, anche se i braccioli sono alzati. Un sistema di ritenuta che non entra bene nel sedile non è in grado di offrire la protezione giusta al neonato/bambino.

La FAA ha vietato l’uso di determinate tipologie di sistemi di ritenuta che potrebbero rivelarsi dannosi per neonati/bambini in caso di emergenza.

Tra questi rientrano:

- rialzi senza schienale;

- prolunghe delle cinture di sicurezza (note anche come “belly belts”) e

- gilet o imbracature che vengono fissati ad un adulto o alla cintura di sicurezza del bambino.

Sebbene alcuni sistemi di ritenuta fabbricati prima del divieto della FAA possano essere provvisti di un’etichetta di omologazione per l’uso all’interno di velivoli, Air Europa ne vieta l’impiego sui suoi aeromobili.

Prima della partenza, i passeggeri devono assicurarsi presso il fabbricante che il loro sistema di ritenuta per bambini sia conforme alla norma.

Il personale di bordo di Air Europa è autorizzato a rimuovere tutti i sistemi di ritenuta non conformi alle disposizioni di sicurezza e a stiparli separatamente. In tal caso, i bambini vengono assicurati sul grembo della persona adulta che li accompagna con una cintura anulare supplementare. In queste situazioni, il prezzo per il posto a sedere aggiuntivo (se pertinente) non può essere rimborsato.

C). Posizionamento

I sistemi di ritenuta rivolti in avanti possono essere installati sia su sedili orientati nella direzione di volo, sia su sedili orientati in direzione contraria a quella di volo (se presenti), ma solo se vengono montati nella stessa direzione del posto a sedere.

I sistemi di ritenuta rivolti all’indietro possono essere collocati solo su sedili orientati nella direzione di volo e usati esclusivamente per neonati/bambini con un peso inferiore a 9 kg.

I bambini assicurati con un sistema di ritenuta devono trovarsi il più vicino possibile ad un’uscita a livello del pavimento.

Ai sensi delle disposizioni OPS 1.280 e IEM OPS 1.280, “Sistemazione dei passeggeri”, un bambino in un sistema di ritenuta deve essere posizionato in modo tale da non costituire un ostacolo per gli altri passeggeri in caso di evacuazione.

Un bambino in un sistema di ritenuta non può essere sistemato nella fila in corrispondenza delle uscite di sicurezza, né tanto meno delle file subito prima e subito dopo a quelle che conducono alle uscite di sicurezza. Il posto ideale è un posto vicino al finestrino. Si sconsigliano i posti vicino al corridoio. Sono ammessi altri posti a patto che il sistema di ritenuta non comprometta l’accesso ai corridoi dei passeggeri seduti di fianco.

Di norma, per ogni segmento di fila si consiglia un solo sistema di ritenuta. È ammesso più di un sistema di ritenuta per segmento se i bambini fanno parte dello stesso nucleo familiare o dello stesso gruppo e se di fianco si siede la persona di accompagnamento responsabile. In caso di aeromobili con due corridoi, è possibile posizionare un sistema di ritenuta supplementare nel posto a sedere centrale del segmento centrale.

Attenzione: un segmento di fila è quella parte di fila delimitata da due corridoi o da un corridoio e dalla fusoliera.

D). Montaggio

I sistemi di ritenuta possono essere montati solo su un sedile adatto, dotato dei dispositivi di fissaggio per i quali i sistemi di ritenuta stessi sono omologati o riconosciuti.
I metodi di fissaggio devono essere indicati univocamente nelle istruzioni per l’uso del fabbricante allegate a tutti i sistemi di ritenuta.

Attenzione: il sistema di ritenuta deve poter essere assicurato esclusivamente con la cintura a due punti disponibile (non con una cintura anulare supplementare).

La persona che accompagna il neonato/bambino deve osservare tutte le indicazioni di sicurezza e montaggio previste. Il personale di bordo è autorizzato a vietare l’utilizzo di sistemi di ritenuta non a norma o il fissaggio su sedili non consoni.

Se un sistema di ritenuta con uno schienale rigido rivolto in avanti deve essere fissato con una cintura a due punti, ciò deve avvenire con lo schienale del posto a sedere sul quale si trova in posizione reclinata. Dopodiché, lo schienale deve essere rialzato. È più facile fissare un sistema di ritenuta su un sedile con schienale reclinato.

La fibbia della cintura di sicurezza dell'adulto deve essere facilmente accessibile per aprirla e chiuderla senza difficoltà. Una volta tesa la cintura, la fibbia deve trovarsi in mezzo (non lateralmente) alle due metà della cintura di sicurezza.

I sistemi di ritenuta rivolti in avanti con sistema di cinture integrato devono essere montati in modo tale che la cintura di sicurezza dell’adulto non si trovi sopra il bambino.
Il sistema di ritenuta deve essere posizionato e fissato sul sedile prima che il bambino vi si sieda.

E). Impiego

Ogni sistema di ritenuta deve restare assicurato sul sedile per l’intera durata del viaggio, a meno che non sia stato riposto adeguatamente perché non in uso.

Anche se la regolazione del sistema di ritenuta è avvenuta in posizione reclinata, il sedile su cui si trova il sistema stesso deve essere mantenuto in posizione verticale in tutti quei casi in cui è previsto l’impiego ai sensi della direttiva OPS 1.320(b)(1).

6. Trasporto di bagagli

6.1 Bagaglio in franchigia
Con riserva delle limitazioni e delle condizioni illustrate nelle presenti Condizioni di Trasporto, messe a disposizione da Air Europa dietro richiesta, i passeggeri possono portare con sé i bagagli ammessi fino al limite di franchigia al prezzo previsto da Air Europa.
 

6.2 Bagaglio in eccesso
Per il trasporto dei bagagli che superano la franchigia ammessa viene calcolato un supplemento stabilito e comunicato da Air Europa o dai suoi partner autorizzati.


6.3 Oggetti non ammessi come bagaglio

I seguenti oggetti non possono essere trasportati all’interno del bagaglio:

 

(a) oggetti che possono mettere a rischio l’aeromobile ovvero le persone e/o le proprietà a bordo dell’aeromobile stesso. Tra questi rientrano gli oggetti elencati nelle Indicazioni Tecniche per il Trasporto Sicuro di Merci Pericolose dell’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile (ICAO) e nelle disposizioni IATA in materia di merci pericolose, così come nelle normative di Air Europa, se applicabili ai passeggeri (Air Europa è lieta di fornire ulteriori informazioni dietro richiesta);

(b) oggetti il cui trasporto sia vietato dalle norme ovvero dalle disposizioni legali di uno Stato verso il quale si vola o dal quale si decolla;

(c) oggetti che Air Europa considera ragionevolmente non adatti al trasporto come bagagli perché pericolosi o poco sicuri a causa del peso, delle dimensioni, della forma e della tipologia, della fragilità o della deperibilità, con riferimento, tra le altre cose, anche al tipo di aeromobile utilizzato. Su richiesta, Air Europa è lieta di fornire informazioni sugli oggetti non ammessi al trasporto;

(d) le armi da fuoco e le munizioni, ad eccezione di quelle da caccia e da sport, sono escluse dal trasporto come bagagli. Le armi da fuoco e le munizioni usate per la caccia possono essere imbarcate, a condizione che siano scariche, bloccate e adeguatamente imballate. Per il trasporto di munizioni valgono le disposizioni ICAO e IATA in materia di merci pericolose indicate al paragrafo (a);

(e) le armi quali armi da fuoco antiche, spade, coltelli e oggetti similari possono essere trasportate come bagaglio imbarcato a discrezione di Air Europa. Tuttavia, non possono essere trasportate nella cabina dell’aeromobile;

(f) oggetti fragili o deperibili, soldi, divise, gioielli, opere d’arte, metalli preziosi, argenteria, titoli o altri oggetti di valore, indumenti costosi, apparecchiature ottiche e/o elettroniche e/o di telecomunicazione, fotocamere e videocamere di qualsiasi tipo, strumenti musicali, documentazioni aziendali, titoli trasferibili, passaporti e altri documenti identificativi, campioni e azioni, così come qualsivoglia oggetti preziosi;

(g) animali vivi, ad eccezione di animali domestici e dei casi previsti dalle disposizioni illustrate al paragrafo 10 del presente articolo;

Se, nonostante il divieto, nel bagaglio del passeggero si trovano oggetti indicati nei suddetti paragrafi da (a) a (f), contrariamente alle disposizioni sulla responsabilità di Air Europa attualmente in vigore e ai sensi dell’articolo 15 seguente, Air Europa non si assume alcuna responsabilità per il loro smarrimento o danneggiamento.

6.4 Diritto di rifiutare il trasporto

(a) Ad ogni luogo di carico o in corrispondenza di qualsivoglia scalo, Air Europa può rifiutarsi di trasportare o di continuare a trasportare il bagaglio, se determina che in esso si trova uno degli oggetti descritti al paragrafo 3 come non ammessi al trasporto.

(b) Air Europa può rifiutare il trasporto di oggetti che, secondo lei, sono ragionevolmente inadatti come bagagli a causa delle dimensioni, della forma, del peso, del contenuto e del tipo, per motivi di sicurezza o aziendali o per il comfort e il benessere degli altri passeggeri. Su richiesta è possibile ottenere informazioni sugli oggetti non ammessi al trasporto.

(c) Air Europa può rifiutarsi di trasportare un bagaglio, a meno che non sia, dal suo punto di vista, correttamente imballato in appositi contenitori sicuri. Su richiesta è possibile ottenere informazioni sugli imballaggi e sui contenitori non ammessi da Air Europa.

6.5 Diritto di perquisizione

Per motivi di sicurezza, Air Europa può richiedere ai passeggeri di autorizzare una perquisizione e una scansione della loro persona o del loro bagaglio. Se il passeggero non è presente, durante la sua assenza è possibile perquisirne il bagaglio, per verificare se contiene uno degli oggetti descritti al paragrafo 3, ovvero armi da fuoco, munizioni o armi non notificate a Air Europa. Se il passeggero non acconsente a tale richiesta, Air Europa può rifiutarsi di trasportare il passeggero in questione e il suo bagaglio. Qualora la perquisizione o la scansione causi danni alla persona del passeggero o al suo bagaglio, Air Europa non si assume alcuna responsabilità per tali danni nei termini in cui non siano stati provocati per colpa o negligenza.

6.6 Bagaglio imbarcato

(a) Al momento della consegna del bagaglio da imbarcare da parte del passeggero, Air Europa lo prende in custodia, emettendo un tagliando di identificazione per ciascun bagaglio.

(b) Il bagaglio imbarcato deve essere provvisto del nome del passeggero o di un’altra identificazione personale.

(c) Per quanto possibile, il bagaglio imbarcato viene trasportato all’interno dello stesso aeromobile sul quale si trova il passeggero, a meno che Air Europa decida, per motivi di sicurezza o operativi, di trasportarlo su un altro velivolo. Qualora il bagaglio imbarcato venga trasportato su un volo successivo, Air Europa lo consegnerà al passeggero, a meno che questi non sia tenuto dalla legge in vigore a presenziare al disbrigo delle pratiche doganali.

Indipendentemente dalla franchigia massima ammessa o dal bagaglio in eccesso, le dimensioni di tutti i bagagli non devono superare i 158 cm (62 pollici) di L + A + H (fatta eccezione per i bagagli speciali). Il peso massimo di ogni pezzo non deve eccedere i 32 kg (70 lb).

6.7 Bagaglio a mano

(a) Per il bagaglio che il passeggero si porta appresso, Air Europa può stabilire delle dimensioni massime e/o un peso massimo e/o un numero limitato di pezzi.

Attualmente è ammesso un solo bagaglio a mano per ciascun passeggero. Le sue dimensioni non devono superare i 45x35x25 cm (20x15x10 pollici) ovvero la lunghezza complessiva di L + A + H non deve eccedere i 115 cm (45,3 pollici). Il peso del bagaglio a mano non deve essere superiore a 10 kg (22 lb) in Economy Class ovvero a 14 kg (30 lb) in Business Class. Qualora Air Europa non abbia stabilito tali delimitazioni, il bagaglio a mano del passeggero deve poter essere contenuto sotto il sedile di fronte o nelle cappelliere della cabina dell’aeromobile. Se il bagaglio a mano del passeggero non può essere riposto in questo modo, se è troppo pesante o, per qualsiasi ragione, viene ritenuto non sicuro, deve essere imbarcato e trasportato nella stiva. Questa tipologia di bagagli può essere imbarcata in qualsiasi momento prima del decollo.

Gli oggetti non adatti ad essere trasportati nella stiva (p.es. strumenti musicali o similari) e che non soddisfino i requisiti indicati al paragrafo (a) possono essere trasportati solo nella cabina se il passeggero l'ha comunicato preventivamente a Air Europa e la compagnia aerea ha concesso la sua autorizzazione in merito. È possibile che al passeggero venga richiesto un supplemento per questo servizio.

6.8 Dichiarazione di un valore superiore e costi

Tale servizio è disponibile ad eccezione di determinate tipologie di oggetti preziosi.

 

6.9 Ritiro e consegna di bagagli imbarcati

(a) Ai sensi del suddetto paragrafo 6 (c), i passeggeri devono ritirare il proprio bagaglio a destinazione o allo scalo non appena viene messo a disposizione. Qualora il passeggero non ritiri il proprio bagaglio entro un lasso di tempo consono, Air Europa può esigere il pagamento di una commissione di deposito. Se il bagaglio non viene reclamato entro sei (6) mesi dal momento in cui è stato messo a disposizione per il ritiro, Air Europa può disporne senza alcuna responsabilità nei confronti del passeggero.

(b) Solo il proprietario dello scontrino e del tagliandino del bagaglio è autorizzato a farsi consegnare il bagaglio stesso.

(c) Se la persona che reclama il bagaglio imbarcato non è in grado di esibire lo scontrino del bagaglio ovvero di identificare lo stesso a mezzo del tagliandino emesso, Air Europa le consegnerà il bagaglio solo se sarà in grado di dimostrare in maniera soddisfacente il diritto di proprietà sul bagaglio in questione. Se Air Europa lo richiede, la persona è tenuta a prestare un congruo risarcimento danni per smarrimenti, rotture o costi che possano insorgere per Air Europa nell’ambito della consegna.

 

6.10 Animali

Se Air Europa rilascia l’autorizzazione al trasporto di animali, questi vengono trasportati solo alle seguenti condizioni:

 

I passeggeri devono assicurarsi che animali quali cani, gatti, uccelli ornamentali e altri animali domestici si trovino all’interno di trasportini a norma e dispongano dei certificati di salute e vaccinazione, dei permessi necessari e di altri documenti richiesti dai paesi di destinazione e di passaggio. Qualora non si possa esibire la suddetta documentazione, il trasporto viene rifiutato. Il trasporto di animali può essere soggetto a disposizioni supplementari stabilite da Air Europa e disponibili dietro richiesta.

(b) Se viene trasportato come bagaglio, l’animale, il suo trasportino e il relativo cibo non vengono conteggiati nella franchigia del passeggero, bensì considerati come bagaglio aggiuntivo, per il quale il passeggero deve pagare un supplemento.

(c) Gli animali che accompagnano passeggeri diversamente abili vengono trasportati gratuitamente insieme al loro trasportino in aggiunta alla franchigia per il bagaglio imbarcato e ai sensi delle disposizioni di Air Europa, ottenibili su richiesta.

(d) Nei termini in cui il trasporto non sia soggetto alle regole di responsabilità del diritto applicabile, Air Europa non può essere ritenuta responsabile per lesioni, smarrimento, malattie o decesso di un animale per il quale ha autorizzato il trasporto, a meno che non abbia agito con negligenza.

(e) Air Europa non si assume alcuna responsabilità se gli animali non sono provvisti della documentazione doganale, sanitaria e d’altro genere richiesta da un paese, uno stato o un territorio nel quale si deve entrare o dal quale si deve uscire o che si deve attraversare di passaggio.La persona che porta con sé l’animale deve rimborsare a Air Europa tutti i costi, le ammende, le perdite o gli obblighi ragionevolmente imposti o insorti a Air Europa.

7. Comportamento a bordo

7.1

Se, dal ragionevole punto di vista della compagnia aerea, un passeggero a bordo si comporta in modo tale da mettere a repentaglio aeromobile, persone o oggetti a bordo o da impedire al personale di svolgere i propri compiti, ovvero se non rispetta le indicazioni relative ma non limitate al fumo o al consumo di alcol o droghe o se rappresenta un disagio inaccettabile per gli altri passeggeri o per il personale di bordo, li ferisce o arreca danno a degli oggetti, Air Europa è autorizzata a prendere tutte le misure necessarie e consone, compresi provvedimenti coercitivi, per impedire il protrarsi di un tale comportamento. Questi passeggeri possono essere espulsi. Allo stesso modo, Air Europa può rifiutarsi di continuare il loro trasporto in qualsiasi momento. Un comportamento illecito a bordo di un aeromobile può essere perseguito penalmente.

7.2

Per motivi di sicurezza, Air Europa può vietare o limitare l’utilizzo di apparecchiature elettroniche, compresi, ma non solo, telefoni cellulari, computer portatili, registratori portatili, lettori CD, radio portatili, giochi elettronici o ricetrasmittenti, giocattoli radiocomandati e walkie-talkie. L’uso di apparecchi acustici e pace-maker a bordo è invece consentito.

8. Limitazioni ovvero rifiuto al trasporto

8.1 Diritto di rifiutare il trasporto

Air Europa può rifiutarsi di trasportare ovvero di continuare a trasportare un passeggero e il relativo bagaglio per motivi di sicurezza o se, secondo il suo ragionevole parere, in un qualsiasi momento dell’imbarco e/o dello scalo, si verifichino o ritenga che si possano verificare uno o più dei seguenti casi:

(a) I passeggeri non si attengono alle leggi, alle disposizioni o alle normative nazionali in vigore.

(b) Il trasporto dei passeggeri o del loro bagaglio mette a repentaglio o compromette la sicurezza e la salute ovvero ha un’influenza decisiva sul comfort dei passeggeri e del personale di bordo.

(c) Le condizioni mentali e/o fisiche di un passeggero, comprese le limitazioni derivanti dall’uso di alcolici o droghe, rappresentano un pericolo o un rischio per il passeggero stesso, gli altri passeggeri, le loro proprietà e/o i membri dell'equipaggio o le proprietà di Air Europa.

(d) Un passeggero è già stato notato per il suo comportamento su un volo precedente e Air Europa ha motivo di credere che un comportamento simile possa reiterarsi.

(e) Il passeggero si è rifiutato di autorizzare una perquisizione della sua persona o del suo bagaglio o di confermare la propria identità precisa.

(f) Il passeggero non ha pagato la tariffa del volo, le commissioni, le tasse o i supplementi previsti.

(g) Si riscontra che il passeggero non è in possesso dei documenti di viaggio validi, vuole entrare in un paese che viene sorvolato o per il quale non ha la documentazione valida, ha distrutto durante il volo i propri documenti di viaggio o si è rifiutato, dietro richiesta, di consegnarli al personale di bordo o di terra in cambio di una conferma di ricezione e/o è in possesso di documenti scaduti che non sono conformi alle disposizioni o alle regolamentazioni nazionali o internazionali attualmente in vigore o li ha modificati ovvero contraffatti assumendo un'identità falsa.

(h) Durante il check-in o l’imbarco, il passeggero esige dal vettore aereo una prestazione particolare, che non è stata precedentemente notificata né confermata.

(i) Il passeggero non ha rispettato le disposizioni e le normative in vigore in materia di sicurezza.

(j) All’esibizione del biglietto aereo, il passeggero non è in grado di dimostrare di essere la persona indicata nella casella “Nome del passeggero”.

Nei casi (g), (h) e (i) sopramenzionati, Air Europa si riserva il diritto di ritirare il biglietto aereo.

8.2 Assistenza speciale

(a) Il trasporto di minorenni senza accompagnatore, passeggeri diversamente abili, gestanti, malati o altre persone che necessitino di aiuto deve essere preventivamente concordato con Air Europa. Ai passeggeri diversamente abili che abbiano comunicato a Air Europa la propria disabilità ed eventuali bisogni speciali al momento dell’emissione del biglietto aereo e il cui trasporto sia stato accettato da Air Europa, non è possibile negare successivamente il trasporto sulla base di una tale disabilità o delle relative esigenze speciali.

(b) Se un passeggero necessita di un pasto speciale su un volo Air Europa, deve comunicarlo al momento della prenotazione ovvero della modifica del volo stesso o entro un termine stabilito da Air Europa. In caso contrario, Air Europa non può garantire che il pasto indicato si trovi a bordo del volo prenotato. A causa di ragioni operative, può accadere che non sempre possano essere messi a disposizione dei pasti speciali. In tali casi, Air Europa non si assume alcuna responsabilità nei confronti del passeggero.

(c) Prima del volo, in particolar modo se si tratta di un volo a lungo raggio, i passeggeri con problemi di salute sono invitati a consultare un medico e ad adottare tutte le misure preventive necessarie.

Un’assistenza speciale ai sensi del punto 2 non fa parte del contratto di trasporto e deve essere considerata una prestazione supplementare come spiegato nel seguente articolo 12.

Se un passeggero inoltra una richiesta nell’ambito delle condizioni speciali indicate ai punti (a) e (b) al momento del check-in, Air Europa non può essere ritenuta responsabile se non è in grado di soddisfare la richiesta in questione. Air Europa si riserva il diritto di impedire l’imbarco ai sensi del punto 1 (j) del presente articolo.

9. Responsabilità

La responsabilità di TUIfly.com si basa sulle disposizioni illustrate nelle Condizioni Generali di Trasporto.

10. Modifiche

Nessuna agenzia, nessun dipendente o qualsivoglia terza persona è autorizzato a modificare e/o integrare le presenti Condizioni Speciali di Trasporto, né tanto meno a rinunciare alla loro applicabilità.

11. Accordi verbali

Le presenti Condizioni Speciali di Trasporto AEA e le Condizioni Generali di Trasporto di TUIfly.com contengono tutti gli accordi del contratto in essere tra il passeggero e TUIfly.com e sostituiscono tutti gli accordi precedenti, a prescindere che siano stati presi verbalmente, elettronicamente o per iscritto. In caso di incongruenze tra le CST AEA e le CGT, queste ultime hanno priorità.

12. Inefficacia di singole clausole

Qualora una delle clausole sia o diventi inefficace, l’efficacia delle restanti disposizioni resta inalterata. La clausola inefficace deve essere sostituita da un’altra clausola che si avvicini il più possibile allo scopo economico della clausola da sostituire.

13. Diritto applicabile e foro competente

Indipendentemente dalla cittadinanza del passeggero, il rapporto contrattuale tra il passeggero e TUIfly.com è regolato dal diritto della Repubblica Federale Tedesca. Foro competente per imprenditori commerciali, per persone che non abbiano un domicilio legale nel paese e per persone che, dopo la stipula del contratto, abbiano spostato la propria residenza o dimora abituale all’estero ovvero la cui residenza o dimora abituale non sia nota al momento della proposizione all’azione legale è Hannover (Germania). Il presente accordo sul foro competente non ha validità nel campo applicativo della Convenzione di Varsavia ovvero di Montreal.

Utilizzatore:
TUIfly Vermarktungs GmbH
Karl-Wiechert-Allee 23
30625 Hannover
Germania

Numero di iscrizione al registro delle imprese:
HRB 55840 / Registro delle imprese pretura di Hannover
Partita IVA:
DE 171612631

Amministratori:
Olaf Petersenn, Dr. Oliver Dörschuck

Ultimo aggiornamento: 9/2/2014 top